Canone Unico Patrimoniale

  • Servizio attivo

Il Canone Unico Patrimoniale (CUP), istituito dalla Legge 27 dicembre 2019, n. 160 (legge di bilancio 2020), accorpa le tasse che precedentemente si occupavano di concessione, autorizzazione ed esposizione pubblicitaria.


A chi è rivolto

Il canone è dovuto dal titolare dell’autorizzazione o della concessione ovvero, in mancanza, dal soggetto che effettua l’occupazione o la diffusione dei messaggi pubblicitari in maniera abusiva; per la diffusione di messaggi pubblicitari, è obbligato in solido il soggetto pubblicizzato.
Nel caso di una pluralità di occupanti di fatto, gli stessi sono tenuti in solido al pagamento del canone.
Per l’effettuazione delle pubbliche affissioni il canone è dovuto in solido da chi richiede il servizio e da colui nell’interesse del quale il servizio stesso è richiesto.

Descrizione

Il Canone unico patrimoniale (canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria) e il Canone unico mercatale (canone di concessione per l’occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile, destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate) sono istituiti dal Comune di Cardano al Campo a partire dal 1° gennaio 2021 ai sensi dei commi 816-847 della legge di bilancio 2020 – legge 27 dicembre 2019, n. 160.
Il nuovo Canone unico patrimoniale sostituisce:
– il canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP),
– l’imposta sulla pubblicità ed il diritto sulle pubbliche affissioni.

IL PRESUPPOSTO

Il presupposto del Canone unico patrimoniale è:
1) l’occupazione, anche abusiva, delle aree appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile degli enti e degli spazi soprastanti o sottostanti il suolo pubblico. Il canone è dovuto anche per l’occupazione di spazi ed aree private sulle quali risulta costituita la servitù di pubblico passaggio;
2) la diffusione di messaggi pubblicitari, anche abusiva, mediante impianti installati su aree appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune, su beni privati laddove siano visibili da luogo pubblico o aperto al pubblico del territorio comunale, ovvero all’esterno di veicoli adibiti a uso pubblico o a uso privato.
Sono rilevanti ai fini dell’imposizione i messaggi da chiunque diffusi a qualunque titolo salvo i casi di esenzione. Sono ricompresi nell’imposizione i messaggi diffusi allo scopo di promuovere la domanda e la diffusione di beni e servizi di qualsiasi natura, ovvero finalizzati a migliorare l’immagine del soggetto pubblicizzato, ed i mezzi e le forme atte ad indicare il luogo nel quale viene esercitata un’attività.
Il Canone unico mercatale è dovuto per l’occupazione, anche abusiva, delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile degli enti destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate. Il presupposto per la determinazione del Canone unico mercatale è il rilascio degli atti di concessione suolo pubblico per tutte le tipologie mercatali definiti nel Regolamento comunale del commercio su aree pubbliche.

Come fare

Il servizio per l’accertamento e la riscossione è affidato all’Azienda Speciale Servizi Pubblici – Via E. De Amicis n. 7 – 21010 Cardano al Campo – Telefono 0331/260173 – e-mail info@asspcardano.it – PEC: asspcardano@pcert.it a cui i cittadini possono rivolgersi.

Cosa serve

PUBBLICITA' E PUBBLICHE AFFISSIONI
Prima di iniziare la pubblicità, il contribuente è tenuto a presentare ad Assp apposita dichiarazione anche cumulativa, su modello predisposto e messo a disposizione dallo stesso, nella quale devono essere indicate le caratteristiche, la durata della pubblicità e l'ubicazione dei mezzi pubblicitari utilizzati, l’importo versato e il protocollo di autorizzazione qualora previsto.
OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO
Occorre effettuare apposita domanda al Comune ed ottenere regolare concessione o autorizzazione.
Le domande, redatte in carta legale, sono assegnate al competente ufficio comunale in base ai servizi afferenti a ciascun settore

Cosa si ottiene

Con il pagamento del Canone Unico, si salda la somma dovuta per l’occupazione di suolo pubblico e per gli spazi pubblicitari.

Tempi e scadenze

.

Quanto costa

OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO
Oltre al versamento del canone, è richiesta l'applicazione di n.2 marche da bollo, ciascuna da Euro 16,00 da apporre rispettivamente sulla domanda di occupazione di suolo pubblico e sull’atto di concessione

Accedi al servizio

Il servizio per l’accertamento e la riscossione è affidato all’Azienda Speciale Servizi Pubblici – Via E. De Amicis n. 7 – 21010 Cardano al Campo – Telefono 0331/260173 – e-mail info@asspcardano.it – PEC: asspcardano@pcert.it a cui i cittadini possono rivolgersi.

Documenti

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Unità Organizzativa responsabile
Argomenti:

Ultimo aggiornamento: 21/11/2023, 09:44

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Rating:

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri
Icona