Attribuzione numero di matricola ascensore

  • Servizio attivo

Gli ascensori e montacarichi devono avere un numero di matricola, sia che si tratti di piattaforme installate presso edifici privati che presso aziende. Il numero di matricola viene rilasciato dal Comune su richiesta del proprietario dell'impianto.


A chi è rivolto

Sportello Unico per le Attività Produttive.

Descrizione

 

Per utilizzare l’impianto di elevazione è necessario presentare la comunicazione per la messa in esercizio e il suo aggiornamento (articolo 12 del Decreto del Presidente della Repubblica 30/04/1999, n. 162) con richiesta del numero di immatricolazione.

Gli impianti di riferimento sono:

Ascensori
È una cabina con comandi interni che collega i diversi piani di un edificio. È mossa da un motore e si sposta lungo guide rigide, la cui inclinazione sull’orizzontale è superiore a 15 gradi. L’ascensore può trasportare:
• solo persone
• sia persone che cose
• soltanto cose se la cabina è accessibile, cioè se una persona può entrarvi senza difficoltà, altrimenti è considerato montacarichi.
Montacarichi
È una cabina a motore di portata superiore a 25 kg che collega i piani di un edificio e che si sposta lungo guide rigide con un’inclinazione sull’orizzontale superiore a 15 gradi. Il montacarichi trasporta solo cose e nella maggior parte dei casi è inaccessibile alle persone. Anche se, vista la grandezza dell’apparecchio, una persona potrebbe entrarvi senza difficoltà, il montacarichi non deve comunque essere utilizzato per il trasporto della persona e non deve essere munito di comandi situati al suo interno.
Piattaforma elevatrice per disabili
È una cabina a motore che collega i piani di un edificio e che si sposta lungo guide rigide con altezza superiore a due metri. È destinata al trasporto di persone disabili.
Altri apparecchi
Non rientrano in queste categorie i seguenti apparecchi (articolo 1 del Decreto del Presidente della Repubblica 30/04/1999, n. 162):
• gli apparecchi di sollevamento la cui velocità di spostamento non supera 0,15 m/s, fatto salvo quanto previsto dall’articolo 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 30/04/1999, n. 162
• gli ascensori da cantiere
• gli impianti a fune, comprese le funicolari;
• gli ascensori appositamente progettati e costruiti a fini militari o di mantenimento dell’ordine
• gli apparecchi di sollevamento dai quali possono essere effettuati lavori
• gli ascensori utilizzati nei pozzi delle miniere
• gli apparecchi di sollevamento destinati al sollevamento di artisti durante le rappresentazioni
• gli apparecchi di sollevamento installati all’interno di mezzi di trasporto
• gli apparecchi di sollevamento collegati ad una macchina e destinati esclusivamente all’accesso ai posti di lavoro, compresi i punti di manutenzione e ispezione delle macchine
• i treni a cremagliera
• le scale mobili e i marciapiedi mobili.

Gli apparecchi devono soddisfare i requisiti essenziali di sicurezza e di tutela della salute previsti dall’Allegato I del Decreto del Presidente della Repubblica 30/04/1999, n. 162.
Gli ascensori e i componenti di sicurezza muniti di marcatura CE (Conformità Europea) e accompagnati dalla dichiarazione CE di conformità (Allegato II del Decreto del Presidente della Repubblica 30/04/1999, n. 162) rientrano nella norma.
Manutenzione
Per conservare l’impianto e il suo normale funzionamento, il proprietario o il suo legale rappresentante devono affidare la manutenzione di tutto il sistema a un soggetto specializzato (articolo 15 del Decreto del Presidente della Repubblica 30/04/1999, n. 162). Il soggetto specializzato può essere:
• una persona munita di certificato di abilitazione
• una ditta specializzata
• un operatore comunitario con apposita specializzazione.
Tutti devono intervenire con personale abilitato.

Come fare

E' necessario presentare domanda di assegnazione numero di matricola in carta libera compilando l'apposito modulo
da inviare via PEC a protocollo@cert.comune.cardanoalcampo.va.it. Le imprese possono utilizzare anche il portale
di impresainungiorno.

Cosa serve

Nella domanda,che va presentata entro 10 giorni dalla messa in funzione, il richiedente dovrà indicare:
nome del proprietario/legale rappresentante
indirizzo dello stabile dove è installato l'impianto
i dati tecnici dell'impianto;
n° di fabbrica, velocità, corsa, n° di fermate, ubicazione
il nominativo dell'installatore;
il nominativo del manutentore;
il nominativo dell'Organismo Notificato che abbia accettato l'incarico di effettuare le verifiche
biennali periodiche obbligatorie sull'impianto.

E' necessario inoltre allegare copia della dichiarazione di conformità dell'impianto.

Cosa si ottiene

Rilascio del numero di matricola ascensore, piattaforme elevatrici, montacarichi.

Tempi e scadenze

Il Comune rilascia il numero di matricola entro 30 giorni dal ricevimento della domanda. La comunicazione di
assegnazione verrà inviata anche all'ente manutentore dell'impianto.

Quanto costa

Euro 25,00 per rilascio numero di matricola e registrazione.

Accedi al servizio

il servizio è erogato presso gli sportelli dell'Ufficio SUAP

Documenti

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Unità Organizzativa responsabile
Argomenti:

Ultimo aggiornamento: 23/11/2023, 15:06

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Rating:

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri
Icona