Bilancio preventivo e consuntivo

Il Bilancio di Previsione è uno strumento fondamentale di programmazione e controllo dell’ente: è un documento di previsione deliberato in pareggio complessivo tra entrate e uscite.
Prima dell’entrata in vigore delle norme in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio, i modelli di riferimento erano quelli previsti ai sensi del D.P.R. n. 194/1996 e venivano allegati ad essi la Relazione Previsionale e Programmatica e il Bilancio Pluriennale.

L’adozione di schemi di bilancio comuni alle amministrazioni pubbliche, secondo quanto previsto dal D.L.gs. n. 118/2011, così come integrato dal D.Lgs. 126/2014, ha rappresentato uno degli strumenti di armonizzazione contabile, insieme all’adozione di regole uniformi e al piano integrato dei conti.

I bilanci dal 2016 in poi sono armonizzati ai sensi del D.Lgs. n. 118/2011, come integrato dal D.Lgs. n. 126/2014.

La Presidenza del Consiglio dei Ministri, con Decreto del 29.04.2016, ha stabilito che, a decorrere dall’esercizio 2016, gli Enti pubblicano sui propri siti internet istituzionali i dati relativi alle entrate e alle spese dei bilanci preventivi e consuntivi, secondo gli schemi tipo approvati nel Decreto stesso.